Grabby food

Grabby food

Come tenersi in forma anche durante queste giornate a casa, durante le quali anche i ragazzi passano tante ore al computer per seguire le lezioni? Che si tratti di smart working o di didattica a distanza, tutte le famiglie stanno passando tantissime ore davanti allo schermo anche fuori dall’orario di lavoro o di studio, perché ci sono scadenze da rispettare e arretrati da sistemare.  Questi cambiamenti risultano destabilizzanti per tutto l’organismo, quindi è importante instaurare una nuova routine quotidiana dove l’alimentazione sia di importante supporto anche a livello psicologico. Quali sono dunque i cibi più utili per l’alimentazione da fare a casa durante questo periodo?

La banana, con il suo elevato contenuto di potassio, è considerata la regina del buonumore e può aiutare a placare lo stress provocato da tante ore di stimoli digitali. La frutta secca è perfetta per una sferzata di energia e può essere consumata come snack a metà pomeriggio; in particolare i pistacchi aumentano il livello di antiossidanti utili per il sistema circolatorio, messo a dura prova da questa immobilità forzata. Un cibo che non deve mai mancare nella vostra dispensa sono i legumi, particolarmente importanti in questo periodo: fagioli cannellini e lenticchie decorticate in particolare aiutano a saziare il nostro appetito e possiamo davvero usarli in tantissime forme perché sono molto versatili in cucina. Le carote poi, ricche di betacarotene, rappresentano anch’esse un valido aiuto per tenere a bada le calorie ingerite e il succo di carota inoltre è un toccasana per gli occhi affaticati dalle ore passate allo schermo; un estratto di succo di carota e mela a metà pomeriggio sarà un sollievo fresco e gustoso. Anche l’avocado, ricco di acidi grassi insaturi, è un aiuto per l’intestino pigro grazie alla presenza di oli e fibre.

Come impiegare tutti questi cibi? Il nuovo trend prende il nome di grabby food: si tratta di pietanze che si possono preparare alla sera o al mattino presto e consumare all’occorrenza. Una sorta di confort food capace di dare la carica anche quando non abbiamo voglia di mangiare. Qualche esempio? La guacamole, una salsa a base di avocado con limone e peperoncino che, servita con crostini di pane e una ciotola di insalata mista, vi rinfrescherà la giornata. L’hummus di ceci, preparato anche con i fagioli cannellini da servire con cialdine di polenta di mais e bastoncini di carote crude, può essere una pausa pranzo ricca di sapore… E al mattino? Uno smoothie energetico con banana e latte di cocco o di mandorle aprirà la vostra giornata all’insegna del buonumore.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 + = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>